ortodonzia

ORTODONZIA

La branca dell’odontoiatria che si occupa del trattamento delle malocclusioni. Gli obiettivi dell’ortodontista nel proporre il suo piano di cura non riguardano solo il corretto allineamento degli elementi dentari, ma anche la funzione masticatoria, la corretta funzione articolare e l’estetica facciale complessiva.

La pratica ortodontica si basa sull’impiego di apparecchi, fissi o rimovibili, che producono movimenti guidati dei denti e modificazioni delle strutture scheletriche (ossa della faccia) e dei tessuti del dente (osso alveolare e gengiva).

Un trattamento ortodontico richiede competenze specifiche dell’operatore e tempi di cura generalmente lunghi, pertanto il paziente, adulto o bambino, dovrà essere sufficientemente motivato e collaborante.

ORTODONZIA INVISIBILE

In tema di ortodonzia, una nota a parte merita la tecnica con allineatori invisibili, che è uno dei punti forti del nostro studio. Ad oggi, infatti, sono stati trattati con successo oltre 100 casi.

La tecnica con ortodonzia invisibile (il nostro studio è certificato Invisalign®) ci permette di effettuare un trattamento ortodontico, senza più montare attacchi e fili metallici sui nostri denti, ma semplicemente utilizzando una serie di mascherine trasparenti, igieniche, comodissime da portare e che contengono in se’ il movimento da trasferire ai denti.

La medesima tecnologia degli allineatori per adulti viene applicata anche agli adolescenti con degli allineatori specifici che hanno alcune caratteristiche speciali:

 

  • gli “indicatori di compliance” attivati dagli enzimi salivari (speciali sensori a viraggio cromatico ai lati dell’allineatore) che consentono di capire quanto il paziente sta portando gli allineatori;
  • il nuovo design speciale che facilita la crescita dei canini, dei secondi premolari e dei secondi molari.
apparecchio invisibile

Impronta digitale con lo Scanner Intraorale

Quando si parla di terapia ortodontica con allineatori trasparenti non si può non parlare dello scanner intraorale, strumento prezioso che ha rivoluzionato l’odontoiatria.
Nel nostro Studio siamo dotati di uno scanner intraorale di ultima generazione. Lo scanner trova applicazione in quasi tutte le branche dell’odontoiatria e noi oggi non potremmo più farne a meno.

Cos’è lo scanner intraorale?

Lo scanner intraorale è uno strumento con un sistema di misurazione tridimensionale utilizzato per raccogliere informazioni su forma e dimensioni delle arcate dentarie attraverso l’emissione di un fascio luminoso assolutamente innoquo (raggio laser).

Le telecamere ad alta risoluzione raccolgono le informazioni che vengono processate da un software, il quale riproduce il modello 3D virtuale delle arcate dentali e dei tessuti molli del paziente, digitalizzando completamente l’anatomia della bocca.

Scanner digitale iTero

Perché scegliere lo scanner intraorale?

Oltre alla maggiore precisione nelle informazioni, alla rapidità nell’ottenere le impronte dentali con lo scanner, esiste un ulteriore vantaggio: introducendo la punta dello scanner all’interno del cavo orale e muovendolo lungo l’arcata dentale, nell’arco di qualche minuto è possibile ottenere un’impronta dentale digitale in maniera più veloce e meno invasiva di quella ottenuta dal calco tradizionale.

Stiamo parlando del fatto di non introdurre più nel cavo orale del paziente paste o cere che causavano (e causano!) evidenti disturbi come la sensazione di vomito. Tali paste devono rimanere all’interno del cavo orale anche fino a 6 minuti, in quanto la pasta si deve fissare e indurire. Per il paziente rimanere immobile tenendo in bocca questa pasta, per tutto il tempo necessario, può essere alquanto fastidioso nonostante tutti gli accorgimenti che un buon dentista possa adottare.

Lo scanner digitale elimina anche tutti tempi e le attese che occorrevano per la spedizione delle impronte al laboratorio odontotecnico. Ora, una volta ottenuta l’impronta digitale dell’arcata dentaria, è possibile inviarla in tempo reale, via posta elettronica, al laboratorio per le successive lavorazioni.
Un altro grande vantaggio è la possibilità di coinvolgere maggiormente il paziente. Questa tecnologia ci consente di vedere subito, in prima seduta, come sarà il tuo nuovo sorriso dopo il trattamento con apparecchio invisibile o come saranno i tuoi denti dopo l’applicazione delle faccette o di altre protesi.

Ortodonzia: casi clinici

La storia di Matteo

Matteo a 35 anni non avrebbe mai messo un apparecchio, però combatteva da qualche anno col rischio di sviluppare la piorrea.

Lo abbiamo convinto dell’enorme vantaggio che avrebbe ottenuto semplicemente riallineando i denti. Questo avrebbe reso più semplice l’uso quotidiano di spazzolino e filo.
Beh, alla fine Matteo, pur riconoscendo tutti i vantaggi funzionali, è più entusiasta del risultato estetico ottenuto!

La mascherina invisibile colpisce ancora… 

prima del trattamento

dopo il trattamento

La storia di Oletta

Oletta era decisamente scontenta del suo sorriso, ma non voleva mettere un classico apparecchio e l’opzione mascherine invisibili la preoccupava, perché questo avrebbe voluto dire avere le mani pulite per toglierle e metterle ad ogni pasto.

Dopo 2 anni di terapia con le mascherine Oletta è entusiasta non solo del suo sorriso, ma anche della sua linea, risultato di vari spuntini saltati!

Questo si che è un trattamento estetico.

 

prima del trattamento

dopo il trattamento

dopo il trattamento

Vuoi più informazioni o prenotare una Prima Visita di valutazione?

Compila il form qui sotto... oppure chiamaci: 06 7707 1927 e 379 1231 830 (anche Whatsapp)

5 + 6 =

VIA CONTE VERDE 4100185 ROMA